0823 1848090 osservatoriogiuridicoitaliano@gmail.com

Sex Crime, quando l’amore diventa reato

Sex CrimeDSC_8949

Dall’Osservatorio Giuridico Italiano e dall’Accademia Italiana di Scienze Forensi, parte la campagna di sensibilizzazione contro ogni tipo di violenza che avrà come momento topico  il Convegno “Sex Crime: quando l’amore diventa reato”.

Associazioni sportive e culturali, di volontariato nazionali e locali, case editrici, organismi di carattere nazionale ed internazionale, si sono attivati al fine di puntare i riflettori su un fenomeno dilagante e classificato Sex Crimes.

Il 26 febbraio, infatti, la Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare di Caserta ospiterà il progetto ad ampio respiro che vede impegnati giuristi, psicologi, psichiatri, consulenti, giornalisti ed esperti del settore, al fine di confrontarsi su una tematica delicata e di non sempre facile trattazione, ovvero i reati a sfondo sessuale. Essi interessano molteplici aspetti della vita umana, abbracciando non solo fattispecie di tipo squisitamente giuridico, laddove dati comportamenti si concretizzino in una delle ipotesi delittuose previste dal nostro codice penale, ma anche risvolti psichiatrici, psicologici, medici, sociali e massmediatici. Da qui la forte volontà di realizzare un incontro che consenta di analizzare la materia sotto le più differenziate  angolazioni tutte diverse ma, al contempo, necessarie.

Il convegno avrà luogo  dalle ore 10:00 alle ore 13.30 e dalle ore 15:30 alle ore 19.00. Fra i partecipanti: il Comandante della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare Col. Veniero Santoro; il  Prof. Alessandro Meluzzi, psichiatra e criminologo; il Generale Luciano Garofano, già Comandante del Ris Reparto Investigazioni Scientifiche dei CC di Parma e Presidente dell’Accademia Italiana di Scienze Forensi; il Dott. Gian Luigi Edoardo Nuzzi, giornalista e conduttore di Quarto Grado; il Prof. Angelo Zappalà, criminologo clinico e docente  dell’Università Pontificia Salesiana Rebaudengo di Torino; Joseph Briggs, Vice Dirigente NCIS Europe e Africa; il Prof. Giovanni Presta, Presidente della Commissione Vigilanza delle strutture socio-sanitarie; la Dott.ssa Cinzia Gimelli, psicologa giuridica ed investigativa; l’Avv. Tiziana Barrella, Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Giuridico Italiano ed esperta in linguaggio del corpo; la Dott.ssa Paola Giannetakis, psicologa investigativa. Tra le autorità locali sono state invitate:  il Sindaco Dott. Pio del Gaudio; il Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di S. Maria C.V. Dott.ssa Raffaella Capasso; il Questore Dott. Francesco  Messina; il Comandante Provinciale dei Carabinieri Col. Giancarlo Scafuri; il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Col. Giuseppe Verrocchi; il Comandante della Polizia Municipale di Caserta Alberto Negro.

Il progetto rappresenta uno strumento di sensibilizzazione verso tematiche insidiose, che non conoscono nè limiti territoriali nè socio-culturali, un impegno sociale importante ed un confronto necessario tra professionisti ed esperti in materia, volto a realizzare un’interdisciplinarietà fondamentale per la tutela dei soggetti deboli coinvolti.