0823 1848090 osservatoriogiuridicoitaliano@gmail.com

#iosonocomete

Da anni contribuiamo attraverso il nostro impegno, a gridare che la violenza non può mai prevaricare l’altro e non è certo una rapida soluzione. La violenza amplifica il dolore sia della vittima che, paradossalmente, del carnefice! Il nostro impegno sociale è  volto ad accorciare le differenze del rispetto e non solo per un giorno all’anno ecco perchè IO SONO COME TE. La campagna contro la violenza sulle donne fa parte di un ben più grande progetto di sensibilizzazione ed informazione realizzato attraverso convegni, libri e seminari. Aderisci anche tu, le tue foto saranno parte di un video firmato da due artisti italiani il cui messaggio è un nitido rafforzativo dell’uguaglianza pur mantenendo la propria singolarità. Posta la tua foto su instagram e Facebook con l’hashtag #iosonocomete e invia la tua foto all’email Osservatoriogiuridicoitaliano@gmail.com per il video entro il 25 Novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. condividi Share on Facebook Share Share on Google Plus Share Share on LinkedIn...

La Fisiognomica Forense : pseudoscienza attendibile o indagine fantasiosa?

  La domanda che molti si pongono è se osservando un volto, i suoi tratti fissi e mobili, le sue espressioni, i suoi segni, sia possibile  trarne qualche vantaggio a livello investigativo. Ci si chiede cioè se ad un volto con specifiche caratteristiche strutturali, muscolari, epidermiche, possano coincidere determinate tipologie caratteriali o di personalità o se insomma, sia possibile quasi costruire un‘ elencazione fenotipica similare alla descrizione  nosografica che in medicina si fa delle malattie. E‘ senz’altro audace poter affidare solo all’analisi del viso la possibile tendenza a delinquere o la ricerca della verità nascosta; il rischio sarebbe senz’altro quello di cadere in un giuridicamente pericoloso determinismo biologico. La certezza del diritto è stata infatti una irrinunciabile conquista; l ‘applicazione di una norma e di un metodo per la valutazione di un eventuale reo, non concede più certi liberi arbitri del passato. Ma i tempi in cui si applicavano solo le sovrane volontà sono ben lontani dal problema del corpo come strumento di indagine e onde ritornare nell’alveo dell’argomento, non può non essere fatto cenno ad uno dei più celebri esponenti dell’approccio biologico alle tendenze criminali, Cesare Lombroso. Nel 1876 infatti, nel suo celebre testo l’Uomo Delinquente, lo psichiatra che ha  avuto storicamente il pregio di aver aperto la strada a quella che sarà chiamata in futuro criminologia,  argomentò per la prima volta riguardo ad una tematica che ancora oggi è  ricca di fascino: l’antropologia criminale. Lombroso e la sua Scuola Positiva, hanno intravisto un nuovo spazio di ricerca in cui vedere il crimine come un fenomeno naturale, biologico e che nasce con l’uomo stesso, il famoso insomma “criminale...

Tra Diritto e Psicologia : Giornata Della Consulenza Gratuita

Giornata della consulenza gratuita  L’Ogi propone gratuitamente ed attraverso il suo Staff di esperti, una consulenza gratuita nella giornata del 09.11.2017.L’iniziativa è volta a garantire alle vittime di abuso; a coloro che vivono stati di ansia o vissuti depressivi; relazioni affettivamente complesse e generanti dipendenze, o a tutti coloro che ne abbiano necessità, una consulenza gratuita volta alla prevenzione ed alla promozione del benessere psicologico. Prenotati al 347 6014390 oppure scrivi all’indirizzo email osservatoriogiuridicoitaliano@gmail.com condividi Share on Facebook Share Share on Google Plus Share Share on LinkedIn...

Calenderio Eventi e formazione

– La Menzogna : come riconoscerla in ambito sociale, relazionale, professionale  –Roma 29 novembre 2014 ;  Caserta 10 dicembre 2014 –  Per informazioni e prenotazioni 08231848090 ; 3487056281; ogismcv@gmail.com Programma: Cosa è la menzogna.La menzogna etero ed auto-direzionata. Il rapporto fra  emozioni e sentimenti, dissimulazione e menzogna. Il cervello ed il movente  della menzogna. Il riconoscimento dell’inganno attraverso la lettura del corpo e della gestualità. La comunicazione efficace, l’interpretazione delle parole e del tono di voce. Mitomania, testimonianza menzognera ed aspetti  giuridici.   – Il linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale. Aspetti criminologici e psicosomatici- I  workshop  si terranno ad  Albugnano (AT); a Caserta; Catania; Roma; Gorizia in date da confermare. Per informazioni e prenotazioni 08231848090 ; 3487056281; ogismcv@gmail.com Programma: La realizzazione di un profiling e la prevenzione dei reati attraverso la scoperta della personalità del presunto autore e della vittima. Setting relazionale.La gestione delle dinamiche comportamentali. La comunicazione non verbale e l’analisi dei segni del corpo:la decodificazione del fenomeno violento. La fisiognomica,l’analisi psicosomatica del corpo della vittima e dell’autore di violenza e stalking: applicazioni ed esercitazioni pratiche. L’utilizzo del linguaggio del corpo nella realtà istituzionale ed assistenziale. Il riconoscimento di soggetti potenzialmente pericolosi in spazi aperti e tra le folle. L’analisi della menzogna e come riconoscerla. Analisi di casi reali. – Lo Stalking e la Violenza alle donne.  Aspetti giuridici, investigativi e psicologici- Convegno itinerante -ultima tappa dell’anno tenutasi a Bari. I lavori proseguiranno a partire da Gennaio 2015 Programma: Il femminicidio e la violenza sulle donne,cosa sono e  come difendersi. L’assistenza alla vittima, le indagini, la normativa in materia di atti persecutori e violenza alle donne. Il femminicidio: cosa...

Il linguaggio segreto della scrittura. Dal simbolismo alla grafologia

I simboli, il loro significato e la scena del crimine Tutta la storia umana è costellata da evidenti segni dell’esistenza di una forma alternativa di comunicazione, diversa dalla scrittura o dal linguaggio verbale ed universalmente riconoscibile poiché molte volte intuitiva. Il ricorso ad un linguaggio espressivo, sintetico, rappresentativo di scene o forme è antico. La scrittura primordiale era composta da segni che raffiguravano idee, cosi’ come i numeri indicavano convenzionalmente delle quantità. Le stesse forme di scrittura che si svilupparono in Cina e Giappone, sono un’espressione moderna di un’antica esperienza che, parte dal segno grafico, per poi convenzionalmente tradursi in una vera e propria forma di linguaggio. Gli ideogrammi (Dal greco segno del pensiero) sono una serie di caratteri che utilizzano la trasposizione grafica di un oggetto o concetto. I petroglifi preistorici,venivano usati al fine di definire un concetto,un esperienza,o ogni altra cosa che non poteva essere altrimenti trasmessa. Prima ancora del linguaggio scritto o parlato, in tutta la storia umana, si è riscontrata l’esistenza di una enorme quantità di informazioni trasmesse attraverso l’uso di specifici segni pregni di significato simbolico. Alcuni studi hanno dimostrato che tali informazioni, vengono veicolate al nostro cervello che le elabora,pur senza l’ espressa conoscenza tecnica. Il linguaggio dei segni e la forza simbolica in essi racchiusa,verrebbero trasmessi con la stessa forza ed impatto emotivo che abbiamo quando osserviamo un’opera d’arte. Il messaggio sotteso, resterebbe impresso in virtù del coinvolgimento dei nostri sensi. Gli aspetti di uno scambio comunicativo non riguardano il livello puramente semantico del messaggio,secondo la programmazione neuro linguistica, ciascun individuo interpreta la realtà attraverso tre sistemi rappresentazionali: per immagini (Visivo), suoni...